]]>
Skip to main content

Perché con gli inchiostri a base acqua si ottiene una definizione di stampa migliore rispetto a quelli a base solvente?

Quando nella stampa inkjet vengono utilizzati inchiostri a base acqua si ottiene una migliore definizione dell’immagine.
La goccia di inchiostro a base solvente è composta al 35% dal pigmento e al 65% da solventi apolari.
La goccia di inchiostro a base acquosa è invece composta al 33% dal pigmento, 33% da acqua  e 33% da solventi polari atossici e solubili in acqua.

Il vantaggio si ottiene durante il processo di stampa.

 

INCHIOSTRO A BASE SOLVENTE

 

  1. La goccia si posa sulla superficie del supporto.
  2. Il solvente apolare viene assorbito solo in parte grazie alla porosità del supporto.
  3. Il solvente rimanente, risultando non solubile in acqua, rimane in superficie.
  4. La bassa tensione superficiale del solvente causa una espansione della goccia che distribuisce il pigmento su una superficie maggiore di quella definita causando sovrapposizioni con altre zone.

 

INCHIOSTRO A BASE ACQUA

 

  1. La goccia si posa sulla superficie del supporto.
  2. L’acqua viene immediatamente assorbita dalla superficie per capillarità.
  3. I solventi polari, solubili in acqua, vengono velocemente assorbiti per capillarità grazie all’umidità residua del supporto (4/5%).
  4. Il pigmento si deposita esattamente nel punto in cui la testina lo ha rilasciato non creando sovrapposizioni con altre zone

 

IN CONCLUSIONE

 

  1. Gli inchiostri a base acqua permettono di ottenere maggiore qualità delle immagini in termini di: definizione, contrasto cromatico e nitidezza dei colori.
  2. Gli inchiostri a base acqua permettono di ottenere maggiore coerenza tra la fase di progettazione e la fase di realizzazione.
  3. Gli inchiostri a base acqua permettono di ottenere risultati migliori soprattutto su prodotti ad alto scarico di inchiostro o su supporti di rivestimento (monoporosa e bicottura).


Torna indietro